da nonno carmine

a Stirpe

Una storia lunga circa un secolo

La storia

la tradizione continua

La nostra storia ha inizio nel 1960, quando nonno Carmine decide di non emigrare in America con i fratelli e rimanere in Italia, dove si sposa ed eredita la vecchia fattoria dei genitori: 1 casa e 2 ettari di terreno. Dalla fattoria egli riesce a ricavare un reddito annuo sufficiente al sostentamento familiare e dai 2 ettari di terreno riesce a ricavare il maggior profitto possibile, grazie ai vigneti coltivati con la forma di allevamento tradizionale irpina: “raggiera avellinese “. Questo metodo permetteva la semina, nel sotto-fila delle viti, di altre colture come grano, orzo, mais, ecc. Queste colture erano fondamentali per le provviste familiari annue e le riserve di mangime per gli animali della fattoria, alcuni dei quali venivano impiegati per la lavorazione dei terreni. Quando il primogenito di nonno Carmine, Domenico, inizia ad affiancare il padre nella gestione della fattoria,  questa si trasforma in una vera e propria azienda viticola ed olivicola. Infatti, in seguito al riconoscimento della DOCG del Greco di Tufo avvenuta nel 2003, Domenico decide di incrementare i possedimenti terrieri, che passano da 2 a 6 ettari. Con lui l’azienda intraprende un percorso di sviluppo ed innovazione, grazie anche all’acquisto di nuove attrezzature e all’impiego di nuove tecniche di gestione agrarie. Domenico, nel corso degli anni, trasferisce tutte le sue conoscenze agrarie ai propri figli: Carmine, Arcangela e Francesco. Il maggiore dei tre, Carmine, nel 2020 decide di concretizzare il lavoro del nonno e del padre dando un nuovo volto all’azienda di famiglia. Nasce così Podere Melone! Fiore all’occhiello dell’azienda è, senza alcun dubbio, l’uva. Podere Melone, infatti, produce oltre 250 quintali di uva all’anno, di molteplici varietà. Tra queste maggiore risalto ha il Greco di Tufo, dalla cui varietà, dopo quasi un secolo di produzione e vendita di uva, nel 2021 Podere Melone produce il suo primo vino ufficiale: “Stirpe” !

Lo Stemma

custode dei nostri valori

Con il nostro stemma vogliamo rappresentare quello che siamo e quello in cui crediamo. In esso sono raffigurati gli elefanti, simbolo di famiglia, protezione  e amore. Al centro è incisa la lettera “D”, in ricordo di una persona speciale che ci ha tramandato valori e passioni. Anche grazie a questa persona, oggi, nasce “Podere Melone”. I rami di ulivo e i grappoli d’uva sono la rappresentazione di ciò che produciamo e sono il simbolo della nostra passione per l’agricoltura.